Moto » Lubrificanti Manutenzione » Pulizia-Manutenzione » Cera lucidante protettiva Bikewax Mafra Spray da 250 Ml

Cera lucidante protettiva Bikewax Mafra Spray da 250 Ml

Produttore:
Mafra
Categoria:
Pulizia-Manutenzione
Cod. Prodotto:
MQHO140
Disponibilità:
Pronta consegna
Prezzo listino: € 5.79
Sconto: 4.92 %

Prezzo MotoGM: € 5.51 (IVA esclusa per spedizioni nei paesi extra CE: prezzo € 4.51)
Compra anche
Cera lucidante protettiva Bikewax Mafra Spray da 250 Ml

BIKEWAX è una cera sintetica ad elevato apporto tecnologico, esente da solventi e abrasivi, che garantisce un’efficace azione combinata protettiva–lucidante. Il risultato finale è duplice: un efficace “effetto scudo” che facilita l’asportazione di insetti e sporco in fase di lavaggio, abbinato ad un sorprendente “effetto seta”, rilevabile al tatto, sulla carena. Ideale per una duratura protezione della moto da tutti gli agenti atmosferici, BIKEWAX è stato sviluppato dai ricercatori MA-FRA in stretta collaborazione con gli esperti delle più grandi Case costruttrici di motoveicoli, che avevano la necessità di rendere sempre belle e impeccabili le moto da esposizione in occasione dei grandi Saloni internazionali. Lo stesso risultato era richiesto dai tecnici dei migliori Team di Superbike del Motomondiale: il risultato finale è impeccabile, sicuro e soprattutto velocissimo da ottenere! Il nome BIKEWAX è inconfondibile: suggerisce immediatamente al Consumatore la necessità di avere un prodotto specifico per la lucidatura e la protezione della propria moto. Il punto di forza di questo prodotto è il suo straordinario “effetto seta” che solo una speciale cera sintetica a base di Polarlite, esclusivo polimero sviluppato dai laboratori MA-FRA, può garantire.

  • Non sono ancora state fatte domande su questo prodotto

  • Ogni eventuale domanda deve essere inserita nella pagina relativa al prodotto di interesse.
    Sarà cura di MotoGM rispondere a tutte le richieste, ma verrà data priorità alle domande alle quali sia effettivamente possibile dare risposta e a quelle ritenute di interesse generale.

    Domanda
    2HBGC